Napolitano, 40 e non sentirli: "Smettere? Non è detto, valutiamo giorno dopo giorno"

Compleanno speciale per il capitano dell'Ortigia che valuta il suo futuro

Non è ancora tornato in vasca, lo ha fatto fino a pochi giorni fa e in vista della nuova stagione sta ricaricando le batterie. Anche perché Christian Napolitano non ha ancora voglia di appendere la calottina al chiodo. In un primo momento sembrava potesse essere - quella alle porte - la sua ultima stagione agonistica, ma probabilmente non sarà così: “Diciamo che valuto di giorno in giorno, non mi pongo limiti e vedrò fra qualche mese come mi sentirò per prendere una decisione”. Intanto - in vacanza a Panarea - si gode il meritato riposo e i 40 anni compiuti ieri (tanti auguri, ndr) in attesa di rimettere calottina e tornare a nuotare: “Un bel traguardo - dice - perché arrivare a 40 anni e sentirsi ancora bene e con lo spirito di un ragazzino è una bella cosa. Sono consapevole però che non potrà durare a lungo. Addio, arrivederci, non lo so. Se starò bene potrei anche continuare, quindi a questo punto, nessuna decisione affrettata. Ora voglio solo riposare un po’ perché l’ultima stagione è stata molto impegnativa, forse più di tutte le altre fra molteplici impegni in campionato, Coppa Italia ed Europa. E poi la Nazionale, ritrovata dopo anni e motivo di grande orgoglio. Per questo adesso serve riposare per bene e poi pensare a ripartire in bellezza. Con l’Ortigia - aggiunge - che è stata ancora una volta protagonista come oramai da anni e per i giovani di grande prospettiva che sta mettendo su. Insomma il giusto mix”. E con un Napolitano che potrà rappresentare anche la giusta chioccia.


💬 Commenti