Il Premio Fair Play "Pino Corso" a Salvatore Spicuglia

Cerimonia del Panathlon International con il podista e maratoneta siracusano insignito per la sua decennale attività

Zappalà, Spicuglia, Corso, Gambuzza e Puzzo

Il Premio Fair Play “Una vita per lo sport” intitolato a Pino Corso è andato a Salvatore Spicuglia. Podista, maratoneta e fondatore dell'Amico Corridore ancora in attività, Spicuglia è stato insignito dal Panathlon International nella consueta conviviale natalizia organizzata dal club service aretuseo presieduto da Silvana Gambuzza.

L’avvocato Luciano Puzzo ha sottolineato le motivazioni con le quali è stato riconosciuto a Salvo Spicuglia il premio intitolato alla memoria di Pino Corso, ex presidente Coni e Panathlon oltre che sportivo a tutto tondo soprattutto nel mondo della pallavolo. Spicuglia fu protagonista da giovane, dopo essere stato lanciato da Oreste Trommino, a diversi campionati provinciali di corsa campestre, poi partecipò a regionali, nazionali su distanze lunghe e prove di corsa su strada e maratone. Di queste ultime ne disputò 50 (mezze maratone) e 20 (maratone) tra le quali una di quelle a cui è più legato, ovvero la maratona di New York. Spicuglia ha collaborato con tanti club service ed è stato fautore dei progetti “Noi ci siamo” e “Filippide” per soggetti disabili.


💬 Commenti