Una "Jockey Jump" per Talotti: Gibilisco campione di solidarietà

L'ex campione di salto con l'asta progetta una bici elettrica nel ricordo dell'atleta recentemente scomparso

Una bici costruita e in fase di sperimentazione per ricordare l'amico e collega scomparso a soli 40 anni pochi mesi fa. Giuseppe Gibilisco campione anche di solidarietà nel progetto che ricorda Alessandro Talotti con il quale l'ex campione del mondo aretuseo di salto con l'asta condivideva non solo le piste di atletica ma anche tante altre idee, ambizioni e sogni. Sono stati compagni negli anni d'oro delle rispettive carriere e stavano lavorando ad una nuova invenzione, quella di realizzare una bici elettrica insieme che Talotti, soprannominato “JJ”, però, non riuscirà mai a vedere. Ed è proprio da quel soprannome, che Gibilisco ha preso spunto per nominare il nuovo mezzo, “Jockey Jump”, evocando il soprannome del saltatore azzurro già primatista italiano indoor dell’alto (2,32).

Il prototipo è pronto, lo sta testando personalmente Gibilisco sugli sterrati aretusei per metterne a punto l’affidabilità e poi dedicarsi alla versione con il motore “da città”. La prospettiva è che possa sbarcare sul mercato tra cinque-sei mesi, con una parte del ricavato che sarà destinata ai familiari di Alessandro Talotti.

Gibilisco ce ne ha parlato stamani, commosso, in presenza proprio della “Jockey Jump”. Ascolta qui l'intervista: Clicca qui


💬 Commenti