Terz‘ultima di ritorno in Eccellenza. Quasi tutte hanno bisogno del successo pieno per i rispettivi obiettivi. A cominciare dal Siracusa che domani alle 16 al “De Simone” chiederà strada alla Roccaquedolcese per dare corpo alle ambizioni del salto diretto in D, sperando che Igea e Taormina non facciano risultato pieno rispettivamente con Nebros e Modica. Uno sguardo al campo e uno… alla radiolina, dunque, come accadeva in un calcio sin troppo nostalgico e oggi sostituito dai social dove praticamente in tempo reale è quasi possibile conoscere tutto di tutti.

E a proposito di tutti anche la Leonzio ha bisogno di vincere per coltivare il sogno di fare i play off. Non sarà semplice perché il Milazzo è cliente ostico e domani alle 16 al “Nobile” la squadra di Serafino dovrà essere abile e determinata un po’ come nelle ultime uscite. A Palazzolo domenica scorsa fu così contro i gialloverdi di Peppe Matarazzo che però avevano sciupato occasioni e domani a Comiso dovranno mostrare più freddezza sotto porta se vorranno restare aggrappati al treno play out. Soglia dalla quale si vuole definitivamente allontanare il Real Siracusa, a distanza di sicurezza per la verità, che ad Acicatena proverà ad archiviare una stagione che andrà avanti con i giovani visto che l’Under 19 campione provinciale inizierà la fase regionale mercoledì prossimo a Mazzarrone contro il Vittoria. 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi