L’ennesimo tricolore cucito sul petto, pagaiate senza conoscere soste nonostante l’avanzare dell’età, le famiglie che crescono e un lavoro che incalza. Quando c’è da scendere in acqua, però, Gianmarco Emanuele, Andrea Romano ed Edo Corvaia ricordano di essere sempre quei campioni che per anni fecero le fortune della storica Kst 2001 Siracusa e della Nazionale azzurra di canoa polo poi. Scudetti, medaglie, titoli. Non si è mai sazi e anche il tricolore appena conquistato con la Canottieri Catania Ortea Palace a Bacoli ha avuto un sapore particolare.

“Non era per niente scontato riuscire a confermare la prima posizione conquistata in regular season ai playoff - ha detto Emanuele - dato che qualsiasi squadra presente, dalla prima all'ottava, riesce ad esprimere il massimo potenziale in quest'occasione. Il nostro è stato un percorso lineare che ci ha visto inciampare solo in gara 2 di semifinale contro il San Nicola, ma la reazione che la squadra ha avuto poi in gara 3, ci ha permesso di approcciare la finale al meglio. Sono soddisfatto del lavoro fatto da ogni singolo membro del team e della capacità di mettersi al servizio della squadra, tutti i sacrifici fatti finora sono stati ripagati. Al di là del prestigioso scudetto che portiamo a casa, la cosa più importante è l'esperienza vissuta che resterà indelebile dentro ognuno di noi. Credo che questa squadra abbia soltanto iniziato a esprimere il suo grande potenziale. Adesso ci aspetta la Champions League dove sono sicuro che potremo dire la nostra e fare un'altra grande esperienza”.

“È stata una grandissima stagione, dalla Coppa Italia dove dovevamo trovare l’affiatamento giusto, sino all’ultimo atto del campionato - ha aggiunto Corvaia -. C’è stato il giusto mix di esperienza e gioventù e adesso ci prepareremo alla Champions League con l’obiettivo di arrivare il più avanti possibile”.

“Un playoff con alti e bassi che peró ci ha portato a vincere il nostro quinto scudetto - ha concluso Romano -, il primo con questo nuovo e promettente gruppo, contento della prestazione di tutti e convinto che si possa puntare in alto anche alla Coppa Campioni: sarà molto importante arrivare carichi e consapevoli che si dovranno affrontare squadre di altissimo livello”.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi