Melilli, testa-coda a Roma. Batata: "Ma le sfide impossibili ci caricano..."

Il coach in vista del match di domenica e dopo il ko in settimana in Coppa della Divisione

Quarta di campionato, primo vero testa-coda per Melilli che ancora a zero punti in fondo alla classifica, sarà di scena sul campo dell'Olimpus Roma in vetta a quota 9 dopo un avvio prorompente di stagione. La squadra di Everton Batata, invece, sta pagando lo scotto del noviziato nella massima serie del futsal ma paradossalmente si è espressa meglio nell'unico match fuori casa, sul parquet dei campioni d'Italia in carica del Pesaro, che non nei match interni con Came Dosson e Monastir. Motivo per essere fiduciosi in vista della trasferta romana? Difficile a dirsi anche perché in settimana è arrivata un'altra sconfitta, in Coppa della Divisione contro Regalbuto.

“Sono molto contento dei miei ragazzi - ha detto coach Everton Batata - hanno disputato una partita straordinaria senza subire gol per quasi tutto il primo tempo e visti i 2 gol presi a freddo nelle prime 3 partite di campionato, questo è un grande passo avanti. Vantaggio nostro con Diogo, poi un rigore inesistente procurato e realizzato dal pivot Bingyoba al 18’ porta il Regalbuto al pari. Nella ripresa amministriamo bene ma subiamo il gol del 2-1 di Martines. Pareggio di Spampinato su punizione che subito dopo fallisce clamorosamente un tiro libero cogliendo in pieno la traversa”.

“Poi arriva l'assurda espulsione per doppia ammonizione di Failla per un contatto inesistente su Zanchetta - ha aggiunto -. Superiorità numerica che il Regalbuto sfrutta subito con Vitale Andrea che al 16’ trova il 3-2. Di nuovo parità numerica ma arriva un'altra assurda espulsione a Boschiggia (prima in campo per l'italo-brasiliano dopo il rientro in Sicilia, ndr) per fallo di ostruzione su presunto ultimo uomo, quando invece c'erano ben 2 compagni in copertura. Ultimo assedio nostro nonostante inferiorità numerica ma finisce qui. Altra assurda, ingiustificata espulsione per presunta frase ingiuriosa nel finale al mio vice Sgroi, sempre corretto e mai sopra le righe. Archiviamo questa partita con la consapevolezza di essere in crescita e ci proiettiamo già a domenica per la difficile e proibitiva sfida con la capolista Olimpus Roma dove sono certo venderemo cara la pelle così come abbiamo fatto con il Pesaro perché le sfide impossibili ci caricano e ci stimolano oltremodo. Siamo sulla buona strada e con il rientro di Boschiggia stiamo ritrovando i giusti equilibri”.


💬 Commenti