Passato, presente e futuro: ambizioni ed emozioni dell’Ortigia

Presentata la stagione biancoverde con tutti i protagonisti presenti

Risultati passati, presenti e futuri, con una stagione che ha già preso il via e visto l’Ortigia già protagonista in campo nazionale (A1 e Coppa Italia) ed europeo (vinti i primi due concentramenti Len a punteggio pieno).

Se n’è parlato durante la presentazione del sodalizio biancoverde sul solarium della Cittadella dello Sport questo pomeriggio.

Giuseppe Marotta ha aperto l’incontro (dopo un breve saluto di coach Marco Conti per i successi del nuoto) elencando i successi, sottolineando i meriti di chi in questi anni è stato protagonista. “Se ricopro questa carica a livello nazionale quale vicepresidente Fin, lo devo all’Ortigia - ha detto Marotta - laddove negli ultimi 5-6 anni sono stati ottenuti risultati fantastici. Sia nel nuoto, sia nella pallanuoto. E ciò grazie anche ad un lavoro di squadra dentro e fuori vasca che prosegue visto l’importante inizio stagione”.

Stretto poi un accordo di collaborazione con l’Ekipe Orizzonte, regina della pallanuoto in ambito femminile “per una condivisione reciproca di progetti che non potrà che farci crescere ancora”.

Mimmo Contestabile ha poi elencato i risultati della pallanuoto e degli atleti protagonisti a livello nazionale nelle svariate discipline, invitando il capitano Christian Napolitano al saluto di rito parlando della recente esperienza di Bucarest “soprattutto per l’applauso ricevuto dal pubblico rumeno per la nostra prestazione”. E poi citando ancora il “numero uno dei numeri uno” Stefano Tempesti “perché sei davvero un esempio ed è bello averlo qui all’Ortigia”. Presentati giovani e meno giovani, volti nuovi e saluto a chi è andato via, così come lo “zoccolo duro”, tutti guidati da Stefano Piccardo: “Abbiamo iniziato bene la stagione, sono contento del gruppo e mi rendono orgoglioso. Questo è un progetto radicato negli anni e quando vedo anche i veterani emozionarsi penso davvero che questi sono professionisti veri. E che miglior guida i nostri giovani non possano avere che questi grandi campioni. Quando c’è unità di intenti e in tanti anni molti si sono praticamente legati qui, per me è tutto più semplice”. Presenti anche l’ex presidente Valerio Vancheri e il nuovo massimo dirigente Martino Abela per una kermesse chiusasi con le immagini dei piccoli biancoverdi protagonisti all’ultimo HabaWaba.


💬 Commenti