Tre punti per dimenticare la delusione di Atene. Un successo importante anche se contro la non trascendentale Camogli, che però poteva nascondere delle insidie considerato che l’Ortigia era rientrata dalla Grecia soltanto ieri. Il giovane Calabresi ha sostituto bene tra i pali Tempesti non al meglio, quindi la gara ha avuto poco o nulla da dire visto che gli aretusei sono partiti bene, con una buona difesa e il solco si era già creato dopo i due tempi. Nel pomeriggio in cui l’Ortigia ha ricordato la sua Barbara Bufardeci (piantato un albero d’ulivo con il capitano Christian Napolitano, la famiglia Bufardeci, il sindaco Italia con la presenza del Siracusa calcio), è dunque arrivato un successo che permette ai biancoverdi di assestarsi al quarto posto ad un punto dalla terza Brescia e concentrarsi bene per la sfida europea di giovedì a Catania contro Trieste, decisiva per il passaggio del turno. 
 

CC ORTIGIA 1928-SPAZIO RN CAMOGLI 19-6

CC ORTIGIA 1928: S. Tempesti, F. Cassia 7, L. Giribaldi, G. La Rosa, S. Di Luciano 2, L. Cupido, A. Bitadze 1, A. Carnesecchi 2, A. Condemi, M. Capodieci, F. Ferrero 4, C. Napolitano 2, G. Calabresi, E. Trignali Capuano 1. All. Piccardo

SPAZIO RN CAMOGLI: E. Rossi, B. Plumptton, C. Gandini 1, P. Mangiante 1, G. Boggiano 2, T. Putt 1, F. Scardino, P. Vujosevic, G. Bianco, L. Barabino 1, L. Kovacevic, J. Skiljic, P. Ruggieri. All. Temellini

Arbitri: Alfi e Scappini

Parziali: 5-2 2-1 5-1 7-2

Note: Usciti per limite di falli Ferrero (O), Kovacevic (C) e Boggiano (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Ortigia 9/10 + 2 rigori e Camogli 2/8.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi