Ci saranno ancora diverse scuole calcio del territorio e, contestualmente, Siracusa-Jonica rappresenterà pure l'occasione per una raccolta fondi in favore di una bambina di Castellammare di Stabia che necessita di particolari cure per la propria malattia. Tanti buoni motivi, dunque, per non perdere di presenza il match di domenica che gli azzurri sosterranno con lo Jonica alle 15 al “Nicola De Simone”. Su tutti, però, al netto di iniziative sociali e benefiche che rimangono prioritarie, la necessità di spingere ancora più su Giordano e compagni in questa rincorsa al primo posto, oggi distante soli due punti. Per questo motivo oggi pomeriggio, come di consuetudine durante gli allenamenti della squadra di Gaspare Cacciola, si sono radunati i soliti tifosi che, a discapito della loro età, hanno oramai fatto diventare il “Nicola De Simone” quasi la loro prima casa. E dalla tribuna laterale in ferro hanno lanciato un nuovo messaggio: “Basta poltrone, tutti al De Simone”.

Il rappresentante Nello Intagliata ha ancora una volta alzato i toni, come spesso accaduto pure nelle scorse settimane, per chiedere una partecipazione maggiore rispetto al già nutrito numero di tifosi contro il Modica due settimane orsono: “Perché non si può seguire il Siracusa davanti a uno schermo. Spero che il prossimo anno questa iniziativa sia concessa soltanto a chi è realmente fuori sede e abbia la necessità, non a tutti quanti affinché abbiano un pretesto per non venire di presenza. La squadra si segue di presenza, facciamoci sentire perché la società sta facendo tanti sacrifici e questi ragazzi si stanno impegnando allo spasimo. E noi dobbiamo, tutti, fare la nostra parte. Dunque vi aspettiamo in massa allo stadio”. 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi