Cutrufo e il calcio, nuovo capitolo: “Non qui ma spero che Siracusa risalga”

L’ex presidente ora vice all’Imolese in C: “Qui strutture top, ciò che manca da noi…”

Gaetano Cutrufo e il calcio. Un nuovo capitolo ma lontano da Siracusa.

L’ex presidente azzurro ripartirà dall’Imolese, formazione romagnola protagonista nel girone B di Serie C “perché coinvolto da alcuni amici imprenditori che hanno ritenuto utile la mia presenza ed esperienza nel mondo del calcio”.

L’imprenditore siracusano, con all’attivo ben tre promozioni nella storia del Siracusa calcio, la più recente due anni fa quando decise di far ripartire il “Leone” dalla Promozione per poi conquistare l’Eccellenza e sfiorare un nuovo doppio salto (come nel biennio 2014-16 dall’Eccellenza alla C) con la finale play off persa contro il Giarre, ha manifestato tutto il proprio entusiasmo per questa nuova avventura: “C’è una grande organizzazione qui, strutture all’avanguardia per le quali si può pensare di fare sport partendo proprio dalle basi con la valorizzazione dei vivai. Purtroppo in termini di strutture noi siamo lontani anni luce anche se qualche ristrutturazione c’è stata negli ultimi anni fra impianti in città e provincia. Mi auguro vivamente che il Siracusa possa risalire la china e tornare nelle categorie che merita. Spero che i tifosi stiano sempre vicini alla società e capiscano gli investimenti che sta facendo l’attuale proprietà. Non è mai facile e scontato e serve pazienza. Sarò sempre un tifoso azzurro anche se oggi lontano, sportivamente parlando, dalla mia città”.


💬 Commenti