Prova di forza dell’Ortigia che riscatta l’eliminazione europea e vince a Palermo contro Telimar 10-6. Un successo che pone nelle condizioni migliori la squadra di Stefano Piccardo per l’accesso alla Final Four scudetto, resasi un po’ complicata dopo il ko di Brescia. Serviva infatti un successo a Palermo per cercare poi di ipotecare il piazzamento considerato che adesso l’Ortigia avrà Savona in casa (mercoledì) per provare a entrare come terza e l’ultima il 20 aprile a Bologna contro De Akker.

TELIMAR-CC ORTIGIA 1928 6-10

TELIMAR: E. Jurisic, E. Marini, A. Vitale, E. Fabiano, A. Giorgetti 2, J. Hooper, A. Giliberti 2, M. Metodiev, F. Lo Cascio, D. Occhione 1, R. Lo Dico, Q. Woodhead 1, R. Girasole Nunez, A. Barone. All. Baldineti

CC ORTIGIA 1928: S. Tempesti, F. Cassia 2, L. Giribaldi, G. La Rosa, S. Di Luciano 1, L. Cupido, A. Bitadze, A. Carnesecchi 2, A. Condemi 1, Y. Inaba 1, F. Ferrero 3, C. Napolitano, G. Calabresi. All. Piccardo

Arbitri: Brasiliano e Piano

Parziali: 1-1 1-3 3-4 1-2

Note: Tempesti (O) para un rigore ad Occhione (T) nel terzo tempo e ad Hooper (T) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Telimar 2/6 e C.C Ortigia 1928 3/7.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi