E dopo lo Jonica è la volta dell’Enna, una delle favorite del girone di Eccellenza, che esce sconfitta dal Nobile di Lentini 1 a 0. La Leonzio affidata alla cura di Seby Catania mostra carattere e segni di vita. La zampata di Famà nel finale, regala ai bianconeri tre punti importantissimi per la risalita in classifica. L’esplosione di gioia dell’Angelino Nobile di Lentini arriva negli ultimi minuti di recupero dopo il perentorio colpo di testa vincente dell'ex attaccante del Taormina (con vistosa fasciatura per i postumi di un infortunio precedente) che realizza il gol vittoria. Primo tempo che si chiude a reti inviolate, con Cirnigliaro che attende tra i pali di essere chiamato in causa senza successo. Nella ripresa squadre sempre accorte, pronte a sfruttare ogni ripartenza. Al 49’ altro brivido per la formazione bianconera: Midolo dalla sinistra mette al centro il pallone per la testa di Famà, ma Di Carlo devia alto in calcio d’angolo. Al 74’ la gioia del gol segnato da Ricca è annullato dall’arbitro e suscita le vibrate proteste della panchina leontina. La svolta arriva negli ultimissimi minuti di recupero sugli sviluppi di una manovra corale che porta i bianconeri sotto porta avversaria: Famà anticipa di testa un avversario e deposita il pallone della vittoria alla sinistra del portiere ospite per il definitivo 1 a 0.

Rammarico in casa Real Siracusa, invece, per il 2-1 subìto a Gliaca di Piraino dalla Nebros. Agli aretusei di Elio Moncada non era bastato il momentaneo pareggio del solito Frittitta e la superiorità numerica per un'ora vista l'espulsione del tirrenico Fragapane nella prima frazione. Tante le occasione sciupate, clamorosa quella di Miraglia nel recupero. Nessun dramma e testa già al prossimo impegno.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi