Rossitto e Morale campioni italiani: “Grande percorso”

I due school boys sul tetto d’Italia, soddisfatti Enzo Rossitto e Tanino Dresda

Morale con Dresda e a destra Rossitto a braccia alzate

Due titoli italiani nel pugilato giovanile e tradizione positiva che si rinnova nel pugilato.

Siracusa risponde presente a Mondovì nel torinese con i titoli conquistati negli school boys da Marco Rossitto (48 kg) e Gabriel Morale (70). I pugili della Boxe Rossitto e della Dresda Boxe hanno sconfitto pugili molto quotati salendo sul gradino più alto del podio a livello nazionale.

”Sono emozionato e non potrebbe essere diversamente - ha detto papà Enzo, anch’egli titolato a livello nazionale e internazionale per un passaggio del testimone da padre in figlio - quando mio figlio non fu convocato per gli Europei, dissi che avrebbe meritato quella chance perché a quei livelli anche lii. E oggi lo ha dimostrato battendo pugili di livello internazionale”.

Soddisfatto anche Tanino Dresda della omonima scuola e delegato provinciale della Federboxe: “Sia Rossitto sia Morale sono cresciuti molto e hanno meritato questo titolo. Rossitto ha fatto due match molto intelligenti e battuto due avversari molto validi, Morale si è confermato dopo il bronzo agli Europei ed ha mostrato di essere ancora all’altezza, è un ragazzo di ottime prospettive. Marco è maturato, ha sofferto un po’ la finale ma era normale ma nella sofferenza è venuto fuori. Dispiace per Alessandro Drago che ha perso 3-2 la semifinale e avrebbe meritato qualcosa di più“.


💬 Commenti