Palazzolo domani ad Aci Sant'Antonio: "Non sappiamo se giocheremo o meno..."

Rebus sul recupero di domani per la crisi societaria degli etnei: interessato anche il Siracusa che domenica andrà alle pendici dell'Etna

Peppe Matarazzo, tecnico del Palazzolo

Palazzolo domani ad Aci Sant'Antonio per il recupero della seconda giornata di andata. Il match non si disputò per alcuni casi Covid nella formazione santantonese ma adesso il caso rischia di diventare un altro. La società etnea non naviga in buone acque e non si hanno notizie sulla effettiva presenza o meno di calciatori e staff per il proseguimento del campionato. Da settimane infatti l'Aci Sant'Antonio barcolla fra rinunce e gare giocate al minimo indispensabile ma il rischio di una non presentazione domani (la seconda rinuncia comporterebbe la radiazione dal torneo) è concreto.

“Noi sappiamo soltanto di dover andare lì e presentarci come fosse una gara normale di campionato - ha detto il tecnico del Palazzolo, Peppe Matarazzo - perché il rischio di deconcentrarci e fare brutte figure è sempre dietro l'angolo. Ci siamo preparati anche in maniera più intensa rispetto ad altre occasioni perché per noi questa gara vale tantissimo in chiave salvezza. Anzi, adesso la squadra sta assumendo una fisionomia ben precisa grazie anche agli ultimi innesti, il centrocampista Frimpong e l'attaccante Sako (quest'ultimo arrivato da poco ed ex giovanili dell'Atalanta e Albinoleffe, ndr). Per l'impegno di domani è stato richiesto slittamento alla Figc della gara juniores che era in programma al “De Simone” contro il Real Siracusa.

Alla finestra e spettatore interessato anche il Siracusa, che domenica dovrebbe recarsi proprio ad Aci Sant'Antonio e che ha ripreso gli allenamenti al “De Simone” con tutti i suoi effettivi. 


💬 Commenti