Syrako, ko al... fotofinish. "Paghiamo l'inesperienza della nostra squadra"

Il dirigente Spriveri sulla sconfitta in Serie C contro Briganti Librino

Una fase del match tra Syrako e Briganti al "Di Natale"

Syrako ko al “Di Natale” contro il Librino Briganti. Un'altra battuta d'arresto per il sodalizio siracusano che nella Serie C di rugby sta ricostruendo passo dopo passo, in seguito al Covid che ha allontanato un po' di atleti e ad una stagione trascorsa nella vicina Vittoria. 

Contro la compagine etnea gli aretusei sono stati sconfitti per 25 a 27 (3 mete per parte: Briganti 3 mete trasformate e 2 punizioni, Syrako 3 mete, 2 trasformate e 2 punizioni). “La partita è stata combattuta punto a punto - ha detto il dirigente Dario Spriveri - . Noi siamo scesi in campo con tre under 19 (nati nel 2004, ndr) e tantissimi atleti nati dal 2000 al 2002, ovvero tutti ragazzi alla prima esperienza in prima squadra. Tanto più che la partita era stata anche vinta dalla Syrako, bisognava solo buttare la palla fuori per fare decretare la fine ed invece, complice l'inesperienza, si è deciso di giocare e abbiamo commesso un fallo: punizione per i nostri avversari che hanno così piazzato e subito dopo, triplice fischio dell'ottimo arbitro Mazzone della sezione di Siracusa. Che dire - ha concluso Spriveri - per noi questo è un anno di rinascita. Dopo 3 anni di stop, tra Covid e non iscrizione della prima squadra ma solo una franchigia con gli amici del Vittoria Rugby, si è deciso,  visti i tanti giovani che entravano nel roster di prima squadra, di farli giocare e far fare loro esperienza”.


💬 Commenti