Ortigia: Tre su tre in A1 ma contro Bologna è stata più dura del previsto

Gara risolta nel quarto tempo dai biancoverdi

Foto CC Ortigia

Terzo successo in altrettanti incontri in campionato, prosegue la striscia positiva dell’Ortigia ma contro il neo promosso Den Akker Bologna è stata più difficile del previsto. Coach Piccardo e capitan Napolitano lo avevano temuto alla vigilia e il match si è rivelato infatti complicato. Anche quando l’Ortigia sembrava, all’intervallo lungo, aver preso un discreto margine. Ma il terzo tempo ha visto rinvenire i bolognesi che hanno trovato l’8-8 costringendo l’Ortigia a un quarto tempo giocato al massimo, tanto più che poi i biancoverdi hanno poi chiuso sul +3. Ma onore e merito agli avversari che hanno giocato una bella pallanuoto. 
 

CC ORTIGIA 1928-DE AKKER TEAM 12-9

CC ORTIGIA 1928: S. Tempesti, Giribaldi, Carnesecchi, A. Condemi 2, Di Luciano, Velkic, Ferrero 4, J. Gorria Puga , F. Condemi 4, Tringali , Vidovic 1, Napolitano 1, Ruggiero. All. Piccardo

DE AKKER TEAM: M. Cicali, A. Grossi, R. Spadafora, A. Baldinelli, G. Boggiano 2, B. Kadar 1, S. Guerrato 2, K. Milakovic 2, D. Townsend, E. Manzi 1, E. Cocchi, A. Deserti 1, M. Pederielli. All. Mistrangelo

Arbitri: Castagnola e Rovida

Parziali: 4-3 3-1 1-4 4-1

Note: Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Ortigia 6/13 + 2 rigori e De Akker 4/8. Spettatori 200 circa


💬 Commenti