Albatro, l’argentino Jug alla guida tecnica da gennaio

Reale lo affiancherà, l’annuncio della società alla vigilia del match con Rubiera

Sarà Rodolfo Martín Jung la nuova guida tecnica della ASD Albatro Teamnetwork. Ad affiancarlo come dirigente della prima squadra sarà Fabio Reale, coach di questa prima fase della stagione. Il direttore tecnico argentino siederà sulla panchina dei siracusani a partire dal prossimo mese di gennaio. 
Jung, 50 anni, è considerato uno dei guru della pallamano argentina. Particolare attenzione ai settori giovanili della nazionale bianco celeste, nel suo palmares decine di titoli vinti. Come atleta della nazionale argentina, ha giocato 102 partite tra il 1994 e il 2003, periodo in cui il team albiceleste ha vinto la prima medaglia ai Giochi Panamericani (bronzo a Mar del Plata 1995) e il primo titolo nei Tornei Panamericani. (São Bernardo do Campo 2000), oltre a una storica qualificazione agli ottavi di finale ai Mondiali del 2001 in Francia. 
Pucho, questo il soprannome, appartiene ad una generazione di giocatori che, per l’Argentina, ha segnato una pietra miliare a livello di club con Nuestra Señora de Luján negli anni '90, durante i quali ha vinto campionati a livello metropolitano, nazionale e continentale (nel 1997, il terzo e ultimo titolo di un club argentino a livello continentale a São Bernardo do Campo). Il tecnico, dopo aver diretto il Colegio Ward dal 2004 al 2019, ha conquistato più di una dozzina di titoli metropolitani e il titolo nazionale 2013. 
Rodolfo Martin Jung, alla guida della nazionale giovanile del suo paese, continuerà la collaborazione con la federazione argentina guidando l’Under 21.

Domani Albatro alle 16,30 contro Rubiera al Pala Pino Corso. 
 


💬 Commenti