Mondiali Budapest, Campagna è d’argento

Il Ct aretuseo del Settebello cede solo ai rigori nella finale contro la Spagna

Sandro d’argento ai mondiali di Budapest. È tutto sommato va bene così. Vince la Spagna ai rigori e il Settebello guidato da Sandro Campagna si morde le mani solo perché perdere ai rigori fa sempre male. Ma l’Italia è stata sempre sotto durante i quattro tempi regolamentari, riuscendo però ad agguantare il 9-9 finale grazie ad un ultimo quarto giocato alla grande. Il Ct aretuseo aveva riequilibrato le sorti grazie a un paio di timeout, qualche buona indicazione e lo sforzo finale che ha permesso alla sua squadra di arrivare alla serie infinita di rigori, durante i quali è stato decisivo l’errore di Cannella al settimo penalty per consegnare l‘oro agli iberici (Campagna da Ct ne aveva già vinti due) e il primo argento mondiale al tecnico siracusano che adesso lavorerà in ottica europei.


💬 Commenti