Schisciano, Ferla, Greco, Fruci e alcuni giovani. Sarà un Priolo ridisegnato, quello ai nastri di partenza in Promozione dopo aver sfiorato i play off e dopo alcune partenze e altrettanti arrivi ma con un unico filo conduttore: quello della continuità che cercherà di garantire il riconfermato allenatore Nico Porchia.

“Abbiamo fatto bene lo scorso anno e ripartiremo nel segno della continuità, per questo ringrazio la società per la fiducia. Lo scorso anno avevo affiancato Roberto Regina, poi mi è stata affidata la conduzione diretta della squadra. Era importante partire dall’inizio con un progetto e adesso bisognerà ricreare la giusta mentalità dopo la partenza di 4-5 elementi con altrettanti arrivi. Per il secondo anno consecutivo la società è arrivata al primo posto per il minutaggio dei giovani, forse una delle prime in Sicilia per punteggio, a me piace lavorare con loro, seppur sia necessario contorniare loro di qualche elemento di esperienza. Dove giocare? Priolo inspiegabilmente ha problemi di logistica, ha un polo industriale importante ma da lì nessun aiuto. Lo scorso anno siamo stati ospitati in altri luoghi con dei costi e questo complica un po’ i piani della società. Obiettivi? Salvezza poi l’appetito vien mangiando e vedremo come andrà la stagione: io sono sempre ambizioso. Al via il 31 luglio ma bisognerà capire dove…”.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi