L'Albatro perde sul campo dello Junior Fasano, ma mette paura ai campioni d’Italia. Finisce 30 a 27 per gli uomini di Vito Fovio bravi a ritrovare il bandolo della matassa negli ultimi 10 minuti. I siracusani, infatti, concedono poco nel primo tempo. Difesa serrata e vantaggio che viaggia sempre sul +2. Pugliesi che si affidano soprattutto a Comerlatto e alle sue conclusioni per restare in corsa. Il sette blu arancio concede poco ai virtuosismi e preferisce costruire per conclusioni semplici ed essenziali.
Nella ripresa, dopo il momentaneo +3 dopo la prima azione, i padroni di casa piazzano un 4 a 0 che sembra instradare la partita verso Fasano. Pucho Jung richiama i suoi e il sette blu arancio reagisce riportandosi sul +2 con un sottomano violento di Cantore.
A dieci minuti dalla fine, però, lo strappo deciso di Messina e compagni. Un 6 a 0 secco che consente l’allungo decisivo, buono per gestire il risultato fino al termine.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi