Coppa Sicilia EdilSpi, presentata la prima edizione femminile

I dettagli sono stati illustrati nel corso della conferenza stampa al Comune

Presentata la prima edizione della Coppa Sicilia EdilSpi Srl di pallamano femminile. Domenica al Pala Corso di Siracusa si sfideranno le tre siciliane della Serie A2, le padroni di casa della Pallamano Aretusa/MaTTroina, la Pallamano Paceco e l’Halikada Gattopardo.

Ne hanno parlato questa mattina nella sala Archimede del Comune di Siracusa, l’assessore allo Sport Andrea Firenze che ha fatto gli onori di casa: “Per la città un onore ospitare la prima edizione della Coppa Sicilia. Viene premiata la grande tradizione che Siracusa può vantare in questa disciplina. D’altronde i prestigiosi risultati degli ultimi anni ed il grande seguito che la pallamano registra in città confermano la forza della nostra scuola e il continuo interesse verso uno sport di grande tradizione”.

Presente anche il collega Stefano Giambirtone, assessore allo Sport del Comune di Troina, il quale ha consegnato una targa ricordo allo stesso Firenze: “Per noi è un grande onore poter essere presenti nel rapporto di gemellaggio che c’è fra le due società e dunque fra i due Comuni. La crescita di questo sport e di tutto il movimento in generale passa anche attraverso sinergie simili”.

Proprio come quella fra Aretusa e MaTTroina per lo sviluppo della pallamano femminile giovanile e stamani rappresentata da Salvo Pagana che con EdilSpi Srl è anche il partner ufficiale: “da anni crediamo che lo sport sia un veicolo importante di valori e con la pallamano stiamo cercando di trasmettere questo tipo di messaggio. E siamo ben felici di essere in prima fila per un evento come la coppa Sicilia, altro momento formativo per tutti”.

Aretusa e MaTTroina presenti con il gruppo atlete e i tecnici Alfio Settembre e Francesco Andolina, così come il direttore sportivo Salvo Signorelli e il presidente Placido Villari: “quando c’è da organizzare manifestazioni di questo tipo l’Aretusa non si tira mai indietro. Anzi. Crediamo nella pallamano dei giovani, perché parte tutto da lì e così come iniziammo un progetto qualche anno fa al maschile, da diverso tempo si lavora pure con la femminile per far crescere ancora questo sport”. Presente alla kermesse anche il vicepresidente Aretusa, Giovanni Santoro, così come il presidente regionale Figh Sicilia, Sandro Pagaria, il quale ha poi chiuso gli interventi: “è doveroso ringraziare le due amministrazioni comunali per il supporto a tutto il movimento, così come le due società Aretusa e MaTTroina per il grande contributo. Quando si arriva all’evento si tende a dare per scontata la buona riuscita ma non sempre è così se non c’è sinergia proprio come quella fra queste società. La Coppa Sicilia al femminile era già un evento programmato due anni fa, poi la pandemia ci precluse questa opportunità, oggi siamo pronti e riprendere le attività è stato fondamentale. Il movimento siciliano quasi va controtendenza perché c’è grande fermento visto il successo della Coppa Italia femminile dell’Erice ma grazie anche a società che lavoravano solo con la maschile e che oggi si sono aperte al femminile. A Siracusa si ricorda l’Ortigia ma è doveroso pensare all’Eos di Maria Zocco, quindi qui c’è sempre stata una grande tradizione”.

Domenica alle 11,30 apertura con Aretusa/MaTTroina-Halikada Gattopardo, la perdente alle ore 16 affronterà Paceco, la vincente del primo incontro sfiderà ancora le trapanesi alle 18,30.


💬 Commenti