Albatro, oltre il danno la beffa: anche a Rosolini contro il Carpi gara a porte chiuse

L'importante sfida salvezza della massima serie senza pubblico dopo che la società aveva scelto quell'impianto per l'inagibilità nel capoluogo

Albatro - Carpi a porte chiuse. A Rosolini. Quasi un paradosso se si pensa che la società aretusea aveva scelto di spostarsi in provincia, al Pala Tricomi, per accogliere i propri tifosi o simpatizzanti, dopo la chiusura al pubblico degli impianti nel capoluogo. 

Poco fa però è arrivato il responso, nonostante nelle ultime 24 ore ci si fosse mossi da più parti, fra istituzioni, forze dell'ordine e società stessa, per fare in modo che arrivasse l'ok all'iter burocratico. Che non c'è stato, nonostante però in precedenza altre gare, di altri campionati e a qualsiasi latitudine (ma anche la Serie B di pallamano stessa vista la presenza dell'HNc Rosolini) si fosse disputata a porte aperte. Non così ieri in occasione di una gara di futsal ma la beffa - in casa Albatro - rimane, anche se la società si sta già adoperando affinché dal prossimo incontro ci si possa aspettare la presenza di pubblico.


💬 Commenti