L’Ortigia ritrova la vittoria: espugnata Genova

Nel turno infrasettimanale prova convincente contro Quinto

L’Ortigia espugna Genova con una bella prestazione e mantiene la seconda posizione solitaria in classifica. Gli uomini di Piccardo vincono piuttosto agevolmente, dominando sin dall’inizio, con un perfetto approccio al match. Dopo l’immediato gol del vantaggio del Quinto, con Ravina, l’Ortigia pareggia subito con Ferrero e poi prende il largo con la doppietta di Vidovic (una rete con l’uomo in più), il gol ancora di Ferrero e quello di Andrea Condemi (sempre in superiorità), prima del 5-2 di Ravina con cui si chiude il parziale. Nel secondo tempo, il copione è identico: l’Ortigia macina gioco e sfrutta bene le azioni con l’uomo in più, guadagna un rigore che Gallo trasforma, segna in superiorità con Cassia e ancora Gallo e difende bene con l’uomo in meno, concedendo solo un gol a Gitto e un rigore che però Figari sbaglia. Si va a metà gara sul punteggio di 8-3 per i biancoverdi. Nella terza frazione, i ritmi si abbassano ulteriormente, l’Ortigia gestisce, Ferrero, su azione di uomo in più, sigla il +6, Figari accorcia, ma ancora Gallo, sempre in superiorità, fissa il risultato sul 10-4. Negli ultimi otto minuti, la squadra di Piccardo, stanca e priva di due pedine fondamentali, oltre che dell’unico centroboa in acqua (Klikovac, fuori per tre falli nel terzo tempo), gioca al risparmio, i liguri segnano con Figari, Villa, Panerai e Dellacasa (proprio sulla sirena finale), mentre i siciliani sfruttano l’uomo in più con Gallo. Alla fine è 11-8 per i biancoverdi, che conquistano altri tre punti importanti.


💬 Commenti