Coppa amaro: "Arbitri giovani e inadeguati, aveva ragione mister Mascara..."

Il tecnico della Leonzio punta il dito contro la classe arbitrale dopo il pari-beffa con l'Ispica

Marco Coppa (foto Christian Costantino)

La Leonzio mastica amaro e quando pregustava già l'ennesimo successo che avrebbe proiettato la compagine bianconera ancor più a ridosso delle prime del girone B di Eccellenza, è arrivato un pari-beffa, su rigore, che ha permesso alla Virtus Ispica di strappare un prezioso 2-2 sul neutro di Vizzini. Episodio che, però, non è andato giù al tecnico lentinese Marco Coppa, il quale attraverso i canali ufficiali del club, ha tuonato contro la classe arbitrale.

"A parte i nostri errori anche l'Ispica è stato bravo a non permetterci di portare a casa i tre punti ma dopo il 2-1 abbiamo dovuto assistere a tutto quello che è accaduto successivamente. L'arbitro, giovanissimo, forse troppo, ha deciso di rovinare la giornata a noi ed ai nostri tifosi. So che dire che facciamo sacrifici può risultare banale, li fanno tutti e li fanno anche gli arbitri. Ma se certi episodi si ripetono significa che c'è qualcosa che non torna. Ogni club vive le proprie problematiche quotidiane, se poi ci si mettono anche questi ragazzi, che magari fischiano un rigore inesistente allo scadere alla squadra ospite solo per sentirsi in grado di farlo, allora tutto diventa inutile. Abbiamo subìto fallo in area e ci ha fischiato un rigore contro. Già in settimana mister Mascara aveva sottolineato la scarsa preparazione degli arbitri e noi oggi abbiamo assistito alla voglia di mettersi in mostra di un direttore di gara ragazzino che ha finito per prendere decisioni assolutamente sbagliate”.


💬 Commenti