Festa finale per il Priolo (foto Fc Priolo Gargallo)
Festa finale per il Priolo (foto Fc Priolo Gargallo)

Agli ottavi di Coppa Italia Promozione potrebbe esserci ancora un derby: Priolo e Avola sono le uniche superstiti dopo le gare di ritorno dei sedicesimi di finale, svoltesi oggi pomeriggio. La squadra di Nico Porchia ha ribaltato la sconfitta per 2-1 dell'andata a Palazzolo e al Centro Riccardo Garrone, nella ripresa, sono arrivate le reti di Miceli e La Delfa, al cospetto della formazione iblea che ci aveva provato nella prima frazione ma senza fortuna. “Soddisfatto per la reazione della squadra dopo la pesante sconfitta di Misterbianco”, ha detto il tecnico Porchia. “Peccato, avevamo avuto le occasioni per segnare ma non è stato possibile, ora testa solo al campionato”, ha invece sottolineato il collega Peppe Matarazzo.

Domenica le due formazioni si ritroveranno sullo stesso terreno di gioco per il match di campionato, ironia del destino, mentre l'Avola prosegue il suo momento magico e al “Di Pasquale” davanti a 300 spettatori regola la capolista del girone, il Frigintini, grazie a La Bruna. Quanto basta per andare avanti dopo il ko per 2-1 all'andata e ora testa al campionato, ancora in casa, stavolta contro il Mascalucia San Pio X.

Il Megara Augusta, invece, è tornato da Aci Sant'Antonio con una pesante sconfitta, 6-0, con due rigori per gli etnei che però non giustificano di certo la giornata infelice della squadra di Saro Monaca che all'andata aveva vinto 2-0 ma che naturalmente non è bastato per garantirsi il prosieguo in Coppa Italia. Augustani che erano reduci anche dal ko di Modica contro il Frigintini e adesso cercheranno di invertire il mini trend negativo, in casa, domenica contro il Misterbianco.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi