Domenica non sarà soltanto “febbre” da Siracusa, perché a pochi chilometri dal capoluogo, si giocherà un'altra gara fondamentale per la corsa al salto di categoria. E ancora una sfida tra prima e seconda, stavolta nel campionato di Promozione, con l'Avola di Attilio Sirugo che domenica, vincendo a Scicli e approfittando del contemporaneo pareggio casalingo del Vittoria contro il Megara, è balzato in vetta da solo.

Al “Meno Di Pasquale” ci sarà una grande cornice di pubblico, sulla scorta delle ultime settimane per un entusiasmo sempre più crescente nella città dell'Esagono, che richiama ai gloriosi tempi di Eccellenza di qualche stagione fa. Ed è lì che il sodalizio rossoblu guarda con interesse, vista la squadra costruita questa estate dal direttore sportivo Peppe Angelica: “Sarà una gara importante, non c'è dubbio - ha detto -. E arriveremo con un morale alto, la squadra è tranquilla, sta lavorando bene e giocando in casa cercheremo di vincere per allungare sul Vittoria anche se siamo consapevoli della forza dell'avversario. C'è entusiasmo e lo stadio sarà pieno, speriamo che ci possa trascinare. La società è in salute e non vede l'ora che arrivi questo giorno per poter vivere una bella e sana giornata di sport”.

Le due squadre si sono già affrontate qualche settimana fa nel doppio confronto di Coppa Italia che aveva visto una vittoria per parte, sfatando il fattore campo, fatto che ha poi premiato il Vittoria al turno successivo. Ma l'Avola ha dimostrato pienamente di giocarsela ad armi pari e dopo aver sconfitto anche il Frigintini, la terza squadra che sta di fatto lottando per il salto di categoria, punterà a provare ad allungare per far accrescere ancora di più la propria autostima. 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi