Paomar ko, terzo posto a rischio: "Approcciata bene, poi si è spenta la luce..."

Gli aretusei dovranno adesso superare Palermo nell'ultima giornata di B senza subire break: l'analisi di coach Peluso

Brutta sconfitta per la Paomar Volley che perde 3-2 (15-25; 25-22; 25-21; 15-25; 15-10) contro Volley Catania e adesso per chiudere matematicamente al terzo posto nella Serie B maschile, dovranno vincere nell'ultima gara in casa contro Volo Saber Palermo per 3-0 o 3-1. Senza subire break, insomma, non tanto per il sestetto palermitano distante un punto, quanto per il Papiro Fiumefreddo che si è rifatto sotto e con una vittoria netta all'ultima giornata potrebbe agganciare (o superare) la formazione di Peluso proprio al fotofinish. Poco male, nel senso che la stagione aretusea non verrebbe certamente intaccata visto che Pappalardo e compagni, da matricola, sono andati forse oltre ogni loro aspettativa nella Serie cadetta. Ad ogni modo, però, la prestazione in casa del già retrocesso Volley Catania è stata giudicata “non all’altezza da parte dei nostri ragazzi che cedono al tie-break giocando bene solo nei due set vinti e non mettendo la testa in campo nei tre persi. Per fortuna il punto conquistato riesce a farci mantenere il terzo posto in solitaria, ma sarà necessaria una vittoria da 3 punti nell’ultima giornata sabato prossimo in casa con Volo Saber Palermo”.

“E' stato un brutto ko - ha detto coach Peluso - difficile da digerire. Eppure l'avevamo approcciata nel migliore dei modi con un buon primo set. Poi si è spenta la luce, siamo consapevoli di non essere in uno splendido periodo di forma, abbiamo sprecato tante energie ma stringeremo i denti per preparare al meglio il match casalingo contro Palermo, decisivo per aggiudicarsi il terzo posto”. 


💬 Commenti