“SOS Ucraina”, la partita più importante per l’Albatro

Avviata raccolta viveri e materiali per i rifugiati dopo un appello lanciato da una ragazza della comunità ucraina a Siracusa

“SOS Ucraina”, è questa la partita avviata dall’Albatro Siracusa che, insieme ai suoi partner Teamnetwork e Laudani, ha acquistato e raccolto materiale da inviare nelle zone di guerra.
Al termine della prima giornata 1800 vasetti omogeneizzati; 5070 pannolini bambini, 25lt latte per bambini; 2 colli di farmaci pediatrici antipiretici, antinfiammatori. Il materiale è già stato trasferito al centro raccolta di Acireale da dove partirà alla volta dell’Ucraina.
“Abbiamo subito sposato l’appello di Natalia, una ragazza della comunità ucraina di Siracusa – afferma Vito Laudani, presidente della Teamnetwork Albatro – Gli sponsor, ma anche i nostri tesserati, hanno contribuito da subito per acquistare questo primo stock del materiale necessario.
La raccolta non si ferma qui – continua il presidente della società blu arancio – L’Albatro ha sempre dato grande valore all’impegno sociale sul territorio e anche stavolta non vogliamo venir meno a questo impegno che abbiamo assunto.
Il magazzino del gruppo Laudani, in contrada Spalla traversa 1, a Melilli, resta attivo per continuare la raccolta e preparare un secondo carico.”
“Grazie all’Albatro per questo impegno – ha commentato Natalia Figurna – In questo momento siamo tutti cittadini di questo mondo e ognuno di noi ha un compito. Lo sport può dare un segnale forte per sensibilizzare molte più persone. Siracusa sta rispondendo in maniera incredibile. I siracusani stanno dimostrando grande vicinanza al popolo ucraino e sono commossa e felice di questa partecipazione collettiva.


💬 Commenti