Priolo salvo, il tecnico Porchia: "Gran lavoro della società, dello staff e di tutti i ragazzi..."

A tre giornate dalla fine, determinante il successo di Vizzini. Sabato derby col Canicattini al "De Simone"

Il tecnico Porchia e alcuni giocatori (Foto Priolo Calcio)

Dopo il Megara, anche il Priolo si è assicurato la permanenza nel campionato di Promozione a tre giornate dal termine. La squadra di Nico Porchia è andata infatti a violare il sintetico di Vizzini, match per nulla scontato vista la necessità di punti da parte dei calatini, ancora in piena corsa per evitare la retrocessione.

Festa grande in casa priolese, come sottolineato dallo stesso allenatore siracusano ai canali de La Sicilia: “Una partita sofferta in un ambiente particolare. Il Vizzini si doveva salvare ma noi abbiamo approcciato bene la gara ed è uscita fuori la nostra qualità e tenuta atletica superiore. Siamo salvi e non posso che fare un plauso a tutti, atleti, società, staff, perché abbiamo fatto una grande cosa, è stata una stagione pesante che non è ancora finita. Abbiamo giocato per l’ennesima volta con 4-5 under in campo, li abbiamo valorizzati e sono del parere che il lavoro alla lunga paghi sempre e questo è stato seminato”.

Il dg Osvaldo Gobbi, invece, ai canali ufficiali del club, ha aggiunto: "La vittoria di Vizzini ha chiuso il discorso salvezza con buon anticipo considerando la classifica cortissima. Un obiettivo voluto e raggiunto grazie ad un lavoro certosino da parte della squadra, dello staff tecnico e della società tutta. Ringrazio personalmente tutti coloro che hanno contribuito fattivamente.
Finale di campionato? Vogliamo chiudere al quinto posto, un piazzamento che sarebbe importante. Nel contempo faremo delle valutazioni importanti per il futuro, continuando a lavorare duramente e dando spazio anche ai giovani che magari si sono espressi meno fino ad oggi".

Sabato alle 19 al “De Simone” derby col Canicattini, sconfitto di misura in casa dall’Atletico Catania ma ancora in corsa per la salvezza.


💬 Commenti