Merola: "Siracusa, adesso sblocchiamoci anche in trasferta"

Il direttore sportivo alla vigilia del match di campionato a Santa Croce Camerina

Il ds Emanuele Merola

L’obiettivo è di cancellare lo zero dalla casella dei punti conseguiti in trasferta. A Santa Croce, domani pomeriggio (calcio di inizio alle 16), nell’anticipo della terza giornata di Eccellenza, il Siracusa andrà per fare risultato pieno. Non sarà semplice domare un avversario che affronterà questa gara sulla spinta dell’entusiasmo per la rotonda vittoria di sei giorni fa contro la Nebros. Gli azzurri, però, devono sbloccarsi anche lontano dal “De Simone” perché chi sta davanti in classifica non aspetta. 

“Sarà una partita insidiosa – sottolinea il direttore sportiva Emanuele Merola – contro una squadra che viene da un ottimo risultato e vorrà ripetersi. Il nostro cammino è iniziato domenica scorsa e dobbiamo cercare di non fermarci più. Massimo rispetto per il Santa Croce, compagine che deve essere affrontata con determinazione e spirito di sacrificio. Mi auguro soltanto che il terreno di gioco sia in condizioni migliori rispetto alla scorsa stagione. Andremo comunque in campo per esprimere tutto il nostro potenziale e per vincere una gara che non sarà per nulla agevole”.
Non saranno a disposizione il secondo portiere Giordano e il centrocampista Pastorella, entrambi infortunati. Il tecnico Mascara potrà contare sull’ultimo arrivato, il centrocampista Santapaola, che scalpita per una maglia da titolare.
 


💬 Commenti