Siracusa ko e a confronto coi tifosi, Mascara: “Primo gol sporcato dall’arbitro”

Il tecnico amareggiato a fine partita dopo la sconfitta di Modica

Il Siracusa cade a Modica per 2-0 e vede scappare l’Igea che supera nel finale la Leonzio dopo che quest’ultima aveva anche acciuffato il pari a 5’ dalla fine con Carbonaro.

Il big match del “Barone” se lo aggiudica il Modica più intraprendente della squadra di Mascara colpita a freddo da un bel gol di Lorenzo e punita poi nella ripresa da una disattenzione tra Genovese e Giordano che ha favorito Agodirin, con gli azzurri in inferiorità numerica per la doppia ammonizione di Ficarrotta, quando lo stesso Mascara aveva già guadagnato gli spogliatoi per l’espulsione a fine primo tempo. 

Nel finale confronto tra squadra e tifosi presenti a Modica, certamente delusi dal risultato che avrebbe potuto prendere anche una piega diversa nel finale vista la traversa di Belluso a portiere battuto. Male il Palazzolo che perde per 4-0 a Piraino contro la Nebros.

“Primo gol nato da una palla “sporcata” dall’arbitro, episodio che ci ha condizionato anche se poi abbiamo avuto le nostre occasioni, nel secondo tempo ci siamo fatti gol da soli, l’espulsione di Ficarrotta e un avversario forte hanno fatto il resto. La mia espulsione? Ho fatto notare solo una cosa all’arbitro nel sottopasso all’intervallo e lui si è sentito offeso. Mi ha frainteso ma va bene, andiamo avanti”. Ora c’è la Coppa e il ritorno col Palazzolo mercoledì al “De Simone”. 


💬 Commenti