Megara e Rg ritrovano il successo dopo tempo e risalgono in classifica

Priolo e Avola non vanno oltre il pari, ko il Canicattini nel derby del "Megarello"

Il Megara Calcio

Sorride il Megara, lo fa anche la Rg Siracusa. Entrambe ritrovano il successo che mancava da un po' e respirano anche se questi ultimi rimangono in fondo al girone D del campionato di Promozione, mentre gli augustani recuperano qualche posizione. La squadra del duo Scatá-Marziano, a cui la società in settimana ha affidato la conduzione tecnica della prima squadra, dopo le dimissioni di Federico Lomabrdo, nonostante le assenze di Pandolfo e Cardile, è riuscita a spuntarla nel finale contro il Canicattini. E dire che il match era stato condizionato anche dall’espulsione di capitan Busso a fine primo tempo. Fondamentale, nella ripresa, l’ingresso di chi non aveva iniziato dal primo minuto la gara come Scariolo e Carpinteri, artefici all’88’ dell’azione che ha prodotto poi l'autorete canicattinese e il relativo gol partita.

Sorrisi anche per la Rg Siracusa affidata a Nico Porchia che dopo l'exploit di Comiso, contro una formazione in piena lotta play off (ma non ne ha approfittato il Priolo fermato in casa dal Frigintini) ha elogiato il gruppo per i sacrifici e il progetto che va avanti con una linea sempre più verde per la valorizzazione del vivaio.

L'Avola infine ha impattato a Scicli ma lo 0-0 non ha schiodato la squadra di Saro Monaca dall'ultimo posto (in coabitazione con la Rg appunto) e forse c'è un po' di rammarico perché un eventuale exploit avrebbe permesso ai rossoblu di scavalcare proprio i cremisi in classifica.


💬 Commenti