La Pallamano Aretusa saluta e rivolge, al contempo, un grosso in bocca al lupo a Marco Santoro trasferitosi alla Pallamano Camerano.

Il centrale aretuseo classe 2005, dopo essere cresciuto all’Aretusa e aver conquistato titoli regionali giovanili (MVP alle finali regionali U17 nel 2021) e la promozione dalla Serie B alla A2 maschile lo scorso anno, si è detto pronto e felice per questa nuova avventura: “Sarà una nuova occasione di crescita per me che amo questo sport in maniera viscerale. Sono estremamente felice di potermi confrontare in una realtà importante come Camerano e allo stesso tempo sarò sempre grato all’Aretusa per come in questi anni mi ha dato la possibilità di fare ciò che amo di più e farlo a livelli importanti. Ringrazio tutti i tecnici con cui ho lavorato e i miei compagni di squadra, amici, fratelli, una famiglia che resterà tale anche a distanza perché certi legami saranno eterni.

“Ma il più grande ringraziamento va al presidente Placido Villari e a mio padre Giovanni, nonché vicepresidente, che mi hanno sempre supportato e soprattutto sopportato in ogni occasione. Adesso non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura, certo di dare sempre il massimo per il Camerano come ho fatto fino ad ora per l’Aretusa, per regalarci grosse soddisfazioni. Il mio non sarà un addio ma soltanto un arrivederci”.

Questo invece il commento del nuovo allenatore marchigiano, Davide Campana.

”Siamo molto felici di accogliere Marco nella nostra squadra e ringraziamo la pallamano Aretusa per averci dato la possibilità di inserire nel gruppo un loro prodotto, non è mai facile privarsi di un atleta che è stato formato con sforzi oltre che lavorativi, anche economici. Marco Santoro è sicuramente un atleta molto interessante dotato di talento e grande passione, l’ho notato durante quest’anno al campionato Youth League, ne sono stato positivamente colpito, sono sicuro che la sua grande determinazione e dedizione al lavoro lo porteranno a raggiungere gli obbiettivi che si è prefissato. Noi cercheremo di accompagnarlo in questo percorso con la massima professionalità ed ambizione. Stiamo cavalcando insieme alla società una linea verde, circondarci di atleti che oltre che di indubbio talento siano ossessionati dalla pallamano e Marco è uno di questi. Cercheremo in tutti i modi di portare Marco ad un livello superiore a quello attuale in maniera che il ragazzo continui il suo percorso di formazione”.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi