Medea Siracusa chiude l'anno come lo aveva praticamente iniziato. Ovvero primeggiando nel twirling nazionale laddove il sodalizio di Roberto Arsì è oramai ai vertici da anni.

Sono state ben quattro le campionesse italiane al termine della kermesse svoltasi a Cantalupa nel Torinese. Protagoniste in pista ben 13 atlete, ovvero Roberta Arsì, Elisa Arsì, Ester Nasello, Serena Arsì, Virginia Bianca, Karina Visania, Fabiana Mortellaro, Marta Calleri, Carola Strazzulla, Benedetta De Pasquale, Virginia Villardita, Alessandra Guarino, Sara Guarino, Chiara Santoro, Mariavittoria Chimirri.

"Le ragazze hanno affrontato a testa alta questa gara - questo il commento del sodalizio aretuseo - ed hanno gareggiato in categorie numerosissime con l’obiettivo di qualificarsi in finale, conquistare il podio e di conseguenza l’accesso all’European Cup in Croazia a Luglio 2024. Si tratta di numeri importanti - ha poi aggiunto Martina Arsì - in quanto presentare ben 13 atlete non è roba da tutte e per di più con 2 campionesse italiane, il Duet Visania-Bianca nella Junior A e il Duet Arsì-Nasello nei Cadetti B. E poi ancora ben 3 terzi posti, 
4 secondi posti e 6 primi posti".

Di seguito i risultati: bronzi per “Solo Adult livello Elite”, Roberta Arsì, “Solo Adult livello A”, Elisa Arsì e “Solo Adult livello B”, Chiara Santoro. Argenti per “Solo Adult livello B”, Mariavittoria Chimirri, “Artistic Twirl Adult livello A”, Elisa Arsì, “Due Bastoni adult livello Elite”, Elisa Arsì e “Due bastoni adult livello B”, Chiara Santoro. E infine ori per “Artistic Twirl Adult livello A”, Roberta Arsì, “Due bastoni adult livello A”, Roberta Arsì, “Tre bastoni adult livello A”, Roberta Arsì, “X-Strut Adult livello B”, Mariavittoria Chimirri, “Duet cadetti livello B", Arsì-Nasello e “Duet junior livello A”, Bianca-Visania queste ultime due coppie come detto, campionesse italiane.

“Siamo state ovviamente soddisfatte - ha aggiunto Arsì - e concluso l'anno con un bel trionfo, frutto sempre di tanto impegno e dedizione da parte di tutte. Questi titoli non sono frutto del caso, anzi. Siamo molto orgogliose di tutte e questo ci spinge ad andare sempre più avanti per un 2024 che ci auguriamo possa vederci sempre protagoniste, con identica grinta, ambizione e successi, con l'augurio a tutte di poter affrontare con identica abnegazione tutto quanto”. 

 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi