Ortigia sorpresa dal Quinto: la corsa verso l'Europa si fa adesso in salita

Gara 1 ai genovesi che vincono alla "Caldarella": in Liguria ritorno fra otto giorni

L'Ortigia schierata durante la presentazione (Foto Facebook CC Ortigia)

Una sconfitta inattesa ma sostanzialmente giusta, anche se tutto non è ancora perduto. L'Ortigia torna in vasca a distanza di un mese e cade in casa per mano dei genovesi del Quinto, nell'andata della semifinale per gli spareggi dal quinto all'ottavo posto. La squadra di Stefano Piccardo è stata protagonista di una prova non brillante, passata subito a inseguire anche se - come spesso accaduto in stagione - poi ripresa all'intervallo lungo. Al momento però di imprimere l'accelerata decisiva, è venuta fuori di nuovo la formazione genovese che è riuscita poi a contenere un nuovo ritorno biancoverde nel finale, chiudendo gara 1 avanti con la possibilità, vincendo in casa fra otto giorni, di poter giocare per il quinto posto.

CC ORTIGIA-IREN GENOVA QUINTO 5-6
CC ORTIGIA: S. Tempesti, F. Cassia, F. Condemi 1, A. Condemi 2, F. Klikovac, Giribaldi, S. Di Luciano 1, V. Gallo, C. Mirarchi, S. Rossi 1, S. Vidovic, C. Napolitano, F. Piccionetti. All. Piccardo

IREN GENOVA QUINTO: P. Pellegrini, N. Gambacciani, A. Di Somma 1, J. Gambacciani, F. Panerai 2, R. Ravina, A. Fracas, A. Nora 1, N. Figari, L. Bittarello, M. Gitto, M. Guidi 2, Valle. All. Del galdo

Arbitri: Calabrò e Guarracino

Parziali: 1-2 2-1 1-3 1-0

Note: Usciti per limite di falli Niccolò Gambacciani (Q) nel secondo tempo, Fracas (Q) e Di Somma (Q) nel terzo tempo, Vidovic (O) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: CC Ortigia 3/19; Iren Genova Quinto 5/12. Spettatori 150.


💬 Commenti