Stefano Tempesti (foto di Maria Angela Cinardo - Mfsport.net)
Stefano Tempesti (foto di Maria Angela Cinardo - Mfsport.net)

La prima di due finali, o meglio una tappa obbligata per potersi poi giocare il tutto per tutto nell’ultima gara, a Kotor, contro il Primorac. Così può essere definito il match che domani, alle 15, nella piscina di “Nesima”, a Catania, l’Ortigia giocherà contro la Pallanuoto Trieste, per la quinta e penultima giornata del Group Stage “D” di LEN Euro Cup. 

I biancoverdi hanno una sola possibilità, vale a dire vincere e rimanere ancora agganciati alle possibilità di qualificazione, indipendentemente dall’esito dell’altra sfida del girone, in programma sempre domani, tra Panionios e Primorac. La squadra di Piccardo, infatti, deve aggiudicarsi sia il match contro gli uomini di Bettini, sia quello del prossimo 9 dicembre a Kotor. Con sei punti, la qualificazione sarebbe matematica. Prima di qualsiasi calcolo, però, Napolitano e compagni devono pensare a superare l’ostacolo Trieste. I giuliani, già eliminati, non hanno nulla da perdere e questo mette ancora più pressione all’Ortigia. Sarà la terza sfida tra le due formazioni in questa stagione, con i due precedenti che arridono ai biancoverdi, vittoriosi sia in campionato sia nell’andata di Euro Cup. Rispetto alla gara di sabato scorso contro il Camogli, Piccardo recupera Tempesti e Inaba, che dunque saranno della partita. Il match sarà trasmesso in diretta streaming  sul canale YouTube della LEN.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi