Nel giorno del dolore per la scomparsa di Giacomo Corsico, già atleta, tecnico e dirigente della Teamnetwork Albatro, i siracusani perdono sul parquet della capolista Brixen 32-24.
All’inizio un minuto di silenzio e la commozione per gli uomini in blu arancio. Poi il via ad una partita che gli uomini di Mateo Garralda interpretano nel migliore dei modi per oltre 45 minuti.
Nel primo tempo i siracusani sorprendono i padroni di casa giocando con estremo ordine e affidandosi spesso al tiro di Eyebe. Gli uomini di Garralda sono bravi ad allungare portandosi anche sul +4 alla metà del tempo. In cattedra i due portieri che contribuiscono alla causa della rispettiva squadra con una serie di parate importanti.
Nella ripresa si torna in campo con gli albatrini ancora convinti delle proprie possibilità. Hermones (gigantesco) e compagni continuano a mettere paura al sette di Cutura che riesce ad andare in vantaggio soltanto dopo 8 minuti della ripresa.
Il tira e molla dura fino al 15° quando il Brixen inizia l’allungo decisivo. Canete e compagni costruiscono passo dopo passo una vittoria forse eccessivamente larga nel risultato per quanto visto in campo, ma sicuramente meritata alla lunga.
In casa Teamnetwork Albatro buona tenuta per oltre 50 minuti. Adesso pausa pasquale e preparazione in vista del match casalingo del 6 aprile prossimo contro il Conversano.


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi