Albatro ko a Pressano, coach Reale non ci sta

“Fallo grave su Cueto non sanzionato, ripresa sottotono”

PRESSANO - TEAMNETWORK ALBATRO 25-19 (13-9)

Pressano: Facchinelli, Dallago 6, M. Moser, Villotti, N. Rossi 3, D’Antino 5, F. Rossi, D. Sontacchi, Luchin, G. Sontacchi 3, Folgheraiter, N. Moser, Andreasson 3, Loizos, Ceccardi 5. Gazzini. All. Alessandro Fusina

Teamnetwork Albatro: Mincella, Bianchi 2, Mantisi, Zungri 2, A. Calvo 1, Vinci 2, Martelli, Burgio, Souto Cueto 6, N. Fontana, Cuzzupè, Bobicic, D. Glicic, Gorela 6, M. Glicic. All. Fabio Reale 

​​Arbitri: Simone – Filonenko

La Teamnetwork Albatro perde in Trentino battuta dal Pressano di Alessandro Fusina con il risultato di 25 a 19.
Primo tempo giocato sul filo del pareggio con i siracusani più volte in vantaggio. Poi, a poco meno di 2 minuti dall’intervallo, l’allungo dei gialloneri che sono riusciti a chiudere sul 13 a 9. Vantaggio forse eccessivo per quanto visto in campo.
Nella ripresa gli uomini di Fusina sono riusciti a mantenere il vantaggio approfittando anche di qualche errore degli ospiti.
“Sicuramente non ci ha aiutati quanto accaduto al ventesimo del primo tempo – commenta coach Fabio Reale – Souto Cueto ha subito un evidente sfondamento e invece gli è stato fischiato contro un fallo e, addirittura, i 2 minuti. Appesantirlo di un secondo fallo grave ci ha costretti a cambiare qualcosa in campo e ci ha svantaggiati nella ripresa. Alla fine anche gli arbitri si sono scusati.
Resta il fatto che nella ripresa abbiamo diminuito l’intensità e siamo stati eccessivamente nervosi – conclude il tecnico siracusano – Siamo stati disuniti e abbiamo provato conclusioni personali poco lucide. Il nervosismo, poi, ci ha penalizzato con diversi 2 minuti e quando giochi per troppo tempo in inferiorità paghi.”


💬 Commenti