Aretusa ko ad Alcamo: “Ma usciamo a testa alta”

Lo scontro al vertice della Serie B maschile vinto nel finale dai trapanesi

L’Aretusa perde la sua prima gara di campionato al cospetto dell’Alcamo favorita del torneo ma esce a testa altissima dal Pala Verga. Alla fine il punteggio dirà 28-25 per i trapanesi ma il ko non scalfisce l’ottima prestazione della squadra di Andrea Izzi (ancora squalificato, in panchina è andato Alfio Settembre).

Il primo tempo della squadra di Andrea Izzi è stato a dir poco perfetto. Nonostante qualche errore in costruzione in avvio, Santoro e compagni hanno poi costretto spesso i padroni di casa a ripetuti errori, vuoi per una attenta difesa ma anche per l'efficacia di alcuni contropiedi che sono andati a bersaglio. Tanto più che nella prima frazione l'Aretusa non è mai andata sotto, anzi spesso avanti di 2 reti con la possibilità di incrementare il vantaggio, grazie pure ad alcune importanti parate che ha effettuato Ivan Sardo nell'ultima parte della prima frazione quando è stato chiamato in causa a sostituire Lorenzo Carnemolla.
L'equilibro regna anche nel primo quarto d'ora della ripresa, poi Alcamo piazza un primo allungo al 14' (+3) che diventa +4 a 10' dalla fine, grazie anche ad alcune decisive parate del portiere di casa sulle conclusioni di Yatawarage e Leone Santos. L'Aretusa prova a rientrare in gara e si riporta sul -3 con Lorenzo Santoro che tiene viva una fiammella per la squadra di Izzi che negli ultimi 6’ di gioco perde Izzi e Faraci per infortunio. Il portiere alcamese compie un paio d’interventi salva risultato, cosa che fa anche Ivan Sardo intercettando un rigore colpito in pieno viso a 1’20” (ma l’estremo difensore si rialzerà subito). Terminerà 28-25 ma solo applausi per l’Aretusa.

“C’è un pizzico di amaro in bocca. È stata una partita bellissima, siamo stati in partita fino alla fine poi abbiamo scontato il fatto che siamo una squadra molto giovane - ha detto Alfio Settembre -. Sapevamo di essere al cospetto dea squadra più forte ma usciamo a testa alta e siamo soddisfatti. Ora Scicli e poi Giovinetto con la consapevolezza di poter fare bene in questo campionato con la velocità e le nostre situazioni tattiche che ci contraddistinguono. Non abbiamo sfruttato alcune situazioni topiche della gara frutto della inesperienza ma va bene così, questo ci servirà per crescere. Un plauso alla coppia arbitrale”.

Alcamo - Aretusa 28-25 (13-14)

Alcamo: Scaglione, Lipari, Saitta 3, Giorlando, Vaccaro 7, Chrimatopoulos, Grizzo 2, Cicirello 3, Orlando 4, Scirè 3, Vaccaro, Dattolo, Pizzitola, Saullo 6. All. Randes

Aretusa: L. Carnemolla, Tito, Caramagno 1, L. Santoro 5, Izzi 3, Sardo, Faraci 4, Brandino, Santos 6,  Giuliano 1, Vasquez, Yatawarage 5, G. Carnemolla. All. Settembre

Arbitri: Sardisco e Venturella


💬 Commenti