La Teamnetwork Albatro chiude con una giornata di anticipo la pratica salvezza e si assicura un posto nella Serie A Gold del prossimo anno grazie alla contemporanea sconfitta del Fondi a Cassano.

Partita difficile, comunque, contro un Romagna che ha mostrato di poter giocare i play out con l’obiettivo di vincerli.

Nel primo tempo gli uomini di Melis vanno anche sul +3, poi il sette di casa inizia a risalire.

Nel secondo tempo stesso leit motiv con gli ospiti che non mostrano alcun cedimento.

Alla fine la festa con il pubblico a battere l’ultimo minuto a ritmo delle mani.

“Partita impeccabile - commenta il presidente Vito Laudani - Sì, seguivamo a distanza l’altra partita, ma qui c’è stato da soffrire. Pucho Jung ha risparmiato i giocatori centellinando i minuti in campo per ognuno di loro. Emozione forte, ora lavoriamo per il prossimo campionato”.

Il tecnico argentino festeggia con i suoi e non nasconde l’emozione.

“Obiettivo raggiunto - dice - Cuore e intelligenza in campo e vittoria meritata. Grazie alla società e a questi ragazzi, adesso guardiamo alla prossima stagione”.

Gianluca Vinci non nasconde, da siracusano, l’emozione per questa salvezza.

“Felice, ce la siamo meritata - sottolinea - Stagione lunga, difficile, ma abbiamo dimostrato di meritare questo epilogo”.

 

TEAMNETWORK ALBATRO - ROMAGNA 23-21 (12-9)

Teamnetwork Albatro: Bianchi, Mantisi, Zungri, A.Calvo, Mincella, Vinci 9, Martelli, Burgio, Souto Cueto, Murga 2, Cuzzupè, Bobicic, D.Glicic 3, Gorela 7, Ganz 2, M.Glicic. All. Pucho Jung

Romagna: Rotaru 5, Essam 4, Antic 4, Lombes, Albertini, Amaroli 3, Ceroni 1, Chiarini, Di Domenico 1, Tondini 1, Mazzanti 2, Redaelli, Tassinari, Bandini. All. Mattia Melis

Arbitri: Marcella Carrino e Stefano Pellegrino

 

75eeff80-c054-4da0-a8a5-c203996a47be.jpg

 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi