Aretusa ko contro Schenna: "Bene in difesa, non in fase offensiva"

Il ds Signorelli commenta l'esordio alle Final Eight di A2, domani seconda gara contro Tushe Prato

Un'azione difensiva dell'Aretusa contro Schenna (foto Figh)

Inizia con una sconfitta il cammino della Pallamano Aretusa che perde all'esordio con le trentine dello Schenna per 23-20 al termine di una gara comunque giocata sempre punto a punto. Giallongo e compagne sono riuscite a portarsi anche avanti in certi frangenti della prima frazione, ma nella ripresa le avversarie hanno allungato, mantenendo il +2 e +3 da metà tempo in poi, riuscendo a gestire il vantaggio sino alla fine. Adesso sarà vietato sbagliare, già nel secondo match in programma domani alle 20 contro Tushe Prato che ha battuto Dossobuono, per sperare di proseguire l'avventura in queste Final Eight di Serie A2 femminile in corso a Chieti.

“Nonostante una buona difesa - ha commentato il direttore sportivo Salvo Signorelli -, sono stati commessi troppi errori in fase di conclusione e a livello offensivo. Diciamo che ad una buona difesa non è seguito un attacco determinato. Troppi errori dai sei metri e questo ha fatto la differenza. Le condizioni di Marika Spada? E' uscita solo per crampi ma la recupereremo certamente per domani, rimane un po' di delusione ma è comprensibile dopo una sconfitta”.

 


💬 Commenti