Melilli, Batata suona la carica: "Ora più concreti. Dobbiamo approfittare del turno di campionato"

Aretusei in vetta in A2 di scena a Molfetta ma tallonati da Cosenza e Giovinazzo che si sfideranno in contemporanea

Melilli vuol ripartire con il piede sull'acceleratore. E approfittare, magari, dello scontro diretto fra Giovinazzo e Cosenza per tornare ad allungare in vetta. Sabato si affronteranno seconda contro terza, rispettivamente a due e a tre lunghezze dalla squadra di Everton Batata che ha però una gara in più. Teoricamente, a parità di incontri, Cosenza potrebbe trovarsi avanti di un punto agli aretusei, a loro volta al pari di Giovinazzo. Ma è chiaro che ogni gara deve essere giocata e affrontata sempre al massimo, ne sanno qualcosa Bocci e compagni che hanno rallentato un po' rispetto al trend dell'andata proprio per alcuni pareggi imprevisti (Ispica e Bovalino dello scorso week-end).

Il tecnico Batata ne è consapevole ma sa anche che la sua squadra, pur avendo sprecato tanto negli incontri citati, non può andare sempre a mille, quando si gioca quasi ogni tre giorni fra recuperi o (come nel caso degli aretusei dieci giorni fa) match di Coppa Italia.

“Dobbiamo essere meno egoisti sotto porta - ha detto -, più lucidi nell'ultimo passaggio e più consapevoli delle nostre forze e potenzialità. Ora il prosieguo del campionato non dipende solo da noi, dobbiamo ricaricare le batterie, abbiamo avuto 4 gare il 10 giorni e purtroppo ci può stare un leggero calo. Dovremo arrivare al meglio per la difficile trasferta di Molfetta (sabato alle 17), cercherò di curare alcuni dettagli che nei momenti topici delle ultime gare ci hanno più penalizzato. Non possiamo più commettere passi falsi, tra l'altro lo scontro diretto tra Cosenza e Giovinazzo potrebbe permetterci di approfittarne qualora noi riuscissimo ovviamente a ottenere un risultato positivo”.


💬 Commenti