Petar Velkic (Credits Maria Angela Cinardo - Mfsport.net)
Petar Velkic (Credits Maria Angela Cinardo - Mfsport.net)

Con ancora nella mente la bella prestazione nello spettacolare derby di mercoledì, che ha dato indicazioni molto positive a mister Piccardo, l'Ortigia si prepara ad affrontare una trasferta molto insidiosa. Domani pomeriggio, infatti, alle ore 14.30, alla piscina "Longo" di Bologna, i biancoverdi affronteranno i padroni di casa della De Akker Bologna. Il match (che sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Twitch della De Akker: https://m.twitch.tv/deakkertv) è di quelli che possono riservare sorprese, perché i bolognesi, al primo anno di Serie A1, sono un'ottima squadra, la vera rivelazione di questo campionato. Attualmente nona in classifica, a un punto dall'ottavo posto, la De Akker ha già messo in difficoltà l'Ortigia nella gara di andata, quando i biancoverdi riuscirono ad avere la meglio (12-9) solo grazie ad un bel quarto tempo. Sarà fondamentale, pertanto, partire bene e mantenere alto il ritmo per tutti e quattro le frazioni, perché la squadra di Mistrangelo gioca una buona pallanuoto e, davanti al suo pubblico, farà di tutto per cercare di centrare un risultato positivo e riscattare prontamente la sconfitta subita mercoledì scorso ad Anzio. L'Ortigia, dal canto suo, vuole continuare a fare punti per mantenere il suo terzo posto solitario, in attesa di incontrare le dirette rivali nella corsa alle semifinali scudetto.

Alla vigilia, a parlare è il centroboa dell'Ortigia, Petar Velkic, che non nasconde la difficoltà della trasferta sul campo di una formazione che sta facendo un ottimo campionato: “Sappiamo bene che la partita di domani a Bologna sarà molto difficile. Contro la De Akker Bologna abbiamo avuto non pochi problemi nella partita di andata, giocata in casa a Siracusa. Loro sono la vera sorpresa di questo campionato italiano, una squadra molto valida, quindi siamo consapevoli delle difficoltà che questo match presenta. Per questa ragione, dovremo approcciare questa partita al meglio, entrando in acqua con grande concentrazione e con la massima motivazione. Dovremo essere attenti e mettere in acqua la nostra forza per l'intera gara, soprattutto perché  giochiamo a casa loro e contro una formazione che, davanti ai suoi tifosi, darà il 100% per provare a batterci”.  

Velkic ritorna anche sul bel derby contro il Telimar, che ha messo in mostra una buona Ortigia che, però, secondo il centroboa serbo, può giocare meglio ed essere ancora più forte di quanto si è visto in acqua: “Contro il Telimar, secondo me, abbiamo fatto meno bene di quanto sappiamo fare, soprattutto nell'approccio iniziale. Durante il match abbiamo commesso degli errori in alcune situazioni che normalmente non commettiamo. Adesso, con calma, li abbiamo analizzati e compresi e sappiamo bene di dover lavorare ancora per correggerli e non ripeterli più. Il nostro obiettivo è sempre quello di migliorarci per provare a vincere ogni partita, indipendentemente da chi abbiamo davanti. La nostra mentalità rimane la stessa. Contro qualsiasi avversario puntiamo sempre a fare il massimo, sapendo che per riuscire a vincere dobbiamo mantenere il nostro livello, sia fisico che mentale, costante per tutta la durata del match”. 
 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi