L’Aretusa vince a Civitavecchia: altro passo avanti verso la Final Eight

Successo in A2 femminile contro Flavioni, buone le prestazioni delle aretusee Spada e Romano

Marika Spada e Giorgia Romano

L’Aretusa riscatta la sconfitta interna contro Teramo e vìola il Palasport di Civitavecchia superando Flavioni per 30-22. Giallongo e compagne hanno avuto la meglio, così come nel match di andata, delle laziali terze in classifica, ipotecando di fatto l’accesso alle Final Eight di Chieti anche se la squadra di Antonio Costa dovrà ancora superare alcuni avversari tosti sul proprio cammino come Erice e Conversano.

Ma il successo in casa del Flavioni, così come quello ottenuto un anno fa, rappresenta certamente un buon viatico per la conquista delle finali play off come avvenne lo scorso anno per la prima volta. La gara è stata quasi sempre in controllo delle aretusee tranne l’ultima parte della prima frazione quando Flavioni era quasi riuscita a rimontare il -5 ma al fischio di sirena, su tiro franco, Strano è stata decisiva con una parata di piede che ha evitato il pari. Il portiere ha messo il timbro con le sue parate anche nella seconda frazione quando sono salite in cattedra pure Giorgia Romano e Marika Spada, così come del resto tutta l’Aretusa che ha di nuovo ristabilito le distanze e chiuso senza patemi un match forse decisivo per l’accesso ai play off. 
 

Il tabellino

Flavioni - Aretusa 22-30 (14-15)

Flavioni: De Santis, Politi, Feoli, Malavasi, Bonamano C. 9, Tururan, Amicuzi, Danto, Guidi 1, Bonamano M. 1, Schiavo, Spizzico 4, Rotelli 2, Ferretti 5. All. Pacifico. 

Aretusa: Strano, Inì, Sciurba 5, Casella 2, Faig 7, Spada 4, Romano 6, Giallongo 4, Lattuca 2, Spalletta. All. Costa. 
Arbitro: Dama e Coppi.


💬 Commenti