Rinascita Netina, tris e sesto posto: "Non me lo aspettavo nemmeno io..."

Il tecnico Fusca elogia il vivaio e guarda al futuro: "Mi piacerebbe fare la Promozione"

Salvo Fusca

Una Rinascita Netina che non ti aspetti. O quasi. Perché il 3-1 all'Atletico Catania ha lanciato al sesto posto la squadra di Salvo Fusca (ora a 9 punti), seppur in coabitazione con altre formazioni e a soli tre punti da una coppia di terze.

La doppietta di Lorenzo Zani (figlio d'arte che segna sempre con una regolarità tipica del padre, ex bomber anche a livello professionistico) e il gol di Corrado Fusca ha permesso così alla Rinascita di avere la meglio sugli etnei: "Nonostante l'arbitro avesse assegnato loro ben tre rigori - ha detto Fusca - ma al di là di questo sapevamo che il turno sarebbe stato ampiamente alla portata, in quanto l'Atletico è una squadra formata da tanti ragazzini pur di non far disperdere il titolo. Ad ogni modo non è mai semplice approcciare queste gare nel modo giusto e siamo stati bravi. A questo punto della stagione, sinceramente non mi aspettavo di essere a questo punto. Abbiamo perso sette titolari e integrato la rosa con giovani della scuola calcio per fare crescere il vivaio e mantenere la categoria. Non nascondo, tra l'altro, la possibilità di fare richiesta il prossimo anno per salire in Promozione. Vorremmo però capire che intenzioni ci siano da parte dell'amministrazione comunale, per cui vedremo dopo, andiamo avanti con le forze del settore giovanile. Questo è pur sempre un campionato impegnativo con due sole squadre della nostra provincia e poi prevalentemente etneo. Per il futuro, visto che abbiamo una linea molto verde, cercheremo di lavorare su questo e provare a sperimentarci in un torneo superiore".

Ancora una sconfitta, invece, per il neopromosso San Paolo Solarino che subisce cinque reti a Gravina e rimane al penultimo posto con soli 4 punti. 


💬 Commenti