L'Albatro resiste sino a metà ripresa, poi Bolzano fa suo l'incontro

Aretusei a testa alta in Trentino ma nell'ultimo quarto di gara viene fuori la forza degli altoatesini

L'Albatro a fine gara a Bolzano

Sconfitta pesante guardando il punteggio (34-26) non secondo una gara nella quale l'Albatro ha tenuto, almeno sino a metà ripresa, contro il più quotato Bolzano. Dopo una prima frazione giocata alla pari (chiusa sul 12-12), anche la ripresa era iniziata sotto i migliori auspici e con il roster di Peppe Vinci avanti anche in due occasioni. La fase topica del match, però, si è sviluppata attorno a metà ripresa quando Bolzano ha sfruttato qualche errore dell'Albatro in fase conclusiva, portandosi sul +5 al 15'35''. Da lì in poi gli aretusei (privi di capitan Vinci fermato dall'influenza ieri sera e con Bobicic entrato in partita ma ancora a mezzo servizio per un problema fisico) hanno fatto fatica, riuscendo a sfruttare in qualche occasione l'uomo in più ma non potendo più tamponare le sfuriate altoatesine contro le quali neppure il sempre pur bravo Randes è riuscito a opporsi. 

La sesta sconfitta in sette incontri tiene l'Albatro in fondo alla classifica ma ci sarà ancora tempo per recuperare e risalire, anche perché per trequarti di gara la squadra di Vinci ha tenuto testa al Bolzano, salvo poi cedere nell'ultimo quarto finale. Ora un turno di stop per il campionato, si tornerà in campo fra quindici giorni e l'Albatro cercherà di recuperare al meglio tutti i suoi effettivi per opporsi al forte Fasano che sarà ospite al Pala Pino Corso il 13 novembre.


💬 Commenti