Matteo Melluzzo è tornato a gareggiare in casa e il responso è stato più che soddisfacente. “Si è trattato di un ottimo tempo anche se non mi sento soddisfatto al cento per cento ma è un mio difetto (sorride, ndr). Potevo fare meglio nel finale, mi sono leggermente indurito ma alla fine è stato un ottimo 150 metri che in proiezione dei 200 metri ci fa sperare bene. Faremo qualche gara su quest'ultima distanza quest'anno, vedremo dove e lavoreremo in questa direzione. Sono felice perché mi sono esibito davanti al prof Di Mulo che era soddisfatto. Domenica andrò a Roma per fare le varie valutazioni in vista di Firenze il prossimo 7 maggio; il 9 giugno ci sarà l'appuntamento di Parigi. Successivamente voleremo in Polonia per la Coppa Europa e infine la Diamond League di Londra che sarà l'ultimo tentativo in vista delle qualificazioni al mondiale. Proverò a fare anche la Finale Oro con la Serie A per la Milone Siracusa, dipenderà però dalla convocazione o meno per Parigi a giugno, quasi concomitante con le finali di A a Palermo. Lavoreremo anche per l'Europeo di categoria e il mondiale a luglio e speriamo di qualificarci”.

Insomma mesi molto intensi per il velocista siracusano del Gs Fiamme Gialle che sotto gli occhi del prof Filippo Di Mulo, responsabile della velocità azzurra, ha corso i 150 metri al campo scuola Di Natale in 15''67. Da lunedì, come sottolineato dallo stesso Melluzzo, a Roma per lo stage azzurro della 4x100. 

Ottimi responsi arrivati anche grazie… all'Area Marina Protetta del Plemmirio. Come ha spiegato lo stesso Matteo Melluzzo: “Perché insieme con Luca Cianci, il mio mental coach, abbiamo iniziato una serie di sedute grazie a Sabrina Zappalà, proprio in uno degli uffici dell'Area Marina del Plemmirio, quella dedicata a Maddalena Galeano per intenderci, per fare delle immersioni virtuali secondo la tecnologia Vr (”Virtual Reality" appunto). Ciò rappresenta un momento di concentrazione con tecniche di rilassamento che si è rivelato molto efficace perché sono arrivati risultati importanti. Quindi ritengo che si è trovata una nuova metodologia per preparare bene gli allenamenti". 


💬 Commenti

Supplemento telematico del periodico sportivo Lo Sport Illustrato

Registrazione al Tribunale di Siracusa n. 5 del 14.8.2014 | Editore LM Aretusa

Powered by Slyvi