Domenica Palazzolo-Siracusa: "Due gol di Diallo". "No, vinciamo noi"

Il derby quasi in famiglia che varrà poco ai fini della classifica, vissuto dai due patron Cutrufo e Montagno

Salvo Montagno e Graziano Cutrufo

Per la classifica varrà poco o nulla ma un derby è sempre un derby. Specie poi fra Siracusa e Palazzolo, i cui intrecci negli ultimi anni - con la presenza della famiglia Cutrufo - sono stati sempre particolari, rendendo questo incontro sempre una sfida in famiglia. Non sarà da meno nemmeno stavolta, a maggior ragione che le due squadre hanno poco o nulla da chiedere oramai al campionato di Eccellenza, visto che davanti si continua a correre, rendendo praticamente vana la possibilità di disputare i play off. 

Il Siracusa di Salvo Montagno sta già lavorando in ottica nuova stagione, il Palazzolo di Graziano Cutrufo… anche. Perché da settimane oramai i gialloverdi schierano stabilmente giovani del vivaio con l'obiettivo di far maturare loro esperienze utili per i campionati futuri. Un vivaio che si rigenera e rinnova, dunque, quello che sta provando a pianificare anche il Siracusa che nel frattempo è impegnato anche a rafforzare la base societaria per poi avviare ogni discorso di natura tecnica e di organico. All'andata al “De Simone” vinsero gli azzurri per 3-0 ma il Palazzolo non fu da meno a quel confronto e cercherà di raccogliere un risultato positivo. I due patron ci hanno quasi scherzato su, durante un incontro pomeridiano fra vecchi amici: “Chi vince, Graziano?”, chiede Montagno: “Penso noi con doppietta di Diallo”, risponde il patron gialloverde. “Io credo che la spunteremo noi 2-0”, ribatte Montagno. E via a soffermarsi su cosa sia stata questa annata e cosa sarebbe potuta diventare. Oramai però, il passato è passato e la testa, per entrambi, è già al futuro. Con una piccola parentesi al confronto di domenica allo “Scrofani Salustro”.  


💬 Commenti