Genovese Umberto ko al tiè-break: “Delusi ma plauso alle mie atlete”

Coach Italia commenta la sconfitta contro Amici del Volley

Da 2-0 a 2-3. La Genovese Umberto Volley Siracusa si arrende in casa alla Amici del Volley Giarre e si morde le mani per aver mancato una vittoria che avrebbe meritato. Al PalaCorso due ore e mezza di battaglia con set tirati e giocati sul filo dell’equilibrio. L’incontro, valevole per la quarta giornata del campionato di pallavolo femminile serie C, ha visto le verdeblù partire forte e portarsi sull’11-6, poi sul 13-11 e sul 22-20. Hanno tenuto sempre dietro le avversarie, costrette a cedere il primo set 25-23. Nel secondo, primo vantaggio ospite sul 3-4. Sull’8-4 per le giarresi, è entrata Moncada e le padrone di casa si sono portate a -1, 10-11; poi nuovo allungo ospite (10-14) e nuovo ritorno delle aretusee (14-16 dopo bella combinazione Moncada-Bennardo). Su battuta di Caniglia è arrivato il 16-16. Doppio vantaggio giarrese, recuperato dalle siracusane, che hanno pareggiato i conti con Valenti sul 21-21, chiudendo il parziale con tre punti di vantaggio.

Nel terzo, reazione veemente delle giarresi, quasi sempre in vantaggio ma quasi sempre rimontate. Sul 19-19, allungo etneo di 5 punti, con la Genovese Umberto che ha annullato tre palle set ma non la quarta, lasciando il parziale alle ospiti. Stessi ritmi e stessa storia nel quarto set, con le etnee che, approfittando pure di qualche errore gratuito delle siracusane, dovuto a stanchezza e mancanza di lucidità, si sono imposte 25-20. Al tie-break le aretusee sono state costantemente avanti, ma sul 13-11, hanno subito tre punti di fila. Sono comunque riuscite ad annullare il match-point, ribaltando il punteggio sul 15-14. Poi nuovamente parità, 16-16. Due discutibili doppie fischiate a Elisa Moncada hanno decretato il successo delle giarresi.

“La delusione è tanta ma – ha detto coach Francesco Italia – non posso rimproverare nulla alle ragazze, alle quali, anzi, va il mio ringraziamento per lo spirito di sacrificio con cui hanno affrontato questa partita e per aver sudato la maglia fino alla fine. La differenza l’hanno fatta alcuni nostri errori gratuiti dovuti ad una condizione atletica non ottimale, visto che non ci siamo potuti allenare durante la fase del precampionato per i noti problemi logistici che abbiamo incontrato. Adesso il lavoro che svolgiamo durante la settimana lo dedichiamo all’aspetto tecnico-tattico. Questa gara ci dà comunque la consapevolezza che possiamo giocare alla pari con chiunque. Se continuiamo così, ci toglieremo delle soddisfazioni”.


💬 Commenti