L’Aretusa cade a Petrosino, coach Izzi: “Migliorare in difesa”

Aretusei sconfitti dal Giovinetto in A2 maschile, l’analisi del tecnico

Primo tempo equilibrato, nella ripresa è venuta fuori la formazione di casa, per il maggior peso ed esperienza e così l’Aretusa è tornata sconfitta da Petrosino contro Giovinetto per 35-29.

La squadra di Andrea Izzi paga certamente i minor “chili” rispetto agli avversari che poi alla lunga fanno la differenza in questi campionati. Fra sette giorni si chiuderà il girone di andata di A2 (all’ultimo turno gli aretusei riposeranno) a Ragusa e si potrà fare un primo bilancio, con l’auspicio di raccogliere altri punti dopo il pari con il Mascalucia.

”Abbiamo risposto bene sul campo - ha detto il tecnico - ma è chiaro che in questi tornei, quando affronti giocatori stranieri di una certa esperienza poi paghi qualcosa. Mettiamoci anche il fatto che non stiamo difendendo bene, abbiamo una media gol subiti superiore alla media e questo fa anche la differenza. Perchè un gol puoi sbagliarlo così come anche un rigore, ma una difesa fatta male è poi letale”.

Giovinetto - Aretusa 35-29 (17-15)

Giovinetto: Marino, Guccione, Vinci, Pipitone L., Mistretta, Summa 2, Pipitone B., Asimionesei 1, Adamo 10, Chirco, Giacalone, Bagatolli 14, Mannone 2, Bach 3, Pantaleo, De Vita 3. All. Kjaijc.

Aretusa: Carnemolla L., Tito, Caramagno, Santoro L. 1, Infantino, Fontana, Izzi 2, Faraci 3, Cella, Brandino 4, Vasquez 1, Rubino, Yatawarage 12, Santoro M. 6, Carnemolla. All. Izzi.

Arbitri: Bocchieri e Scavone.


💬 Commenti